A proposito di scuole chiuse

Giovedì a mezzogiorno ho fatto sedere i miei bimbi in cerchio e abbiamo respirato… Ci siamo seduti assumendo con il corpo la forma della MONTAGNA, cercando di contattare le sue qualità di forza, stabilità resilienza, io sapevo che sarebbe arrivata una tempesta e volevo che contattassero gli strumenti corporei e psichici per affrontarla. 

Abbiamo incontrato il nostro cuore, sentito che dentro vi era un filo sottile e luminoso che ci lega l’uno all’altro, e dopo aver giocato con questo filo ho detto loro che i GRANDI CAPI avevano deciso che per un po’ non ci saremmo più visti. 

In coro è partito un grande NOOO e, contemporaneamente, gli occhi umidi miei, della mia collega e di qualche bimbo/a.

Sanno cos’è il COVID, alcuni di loro sono stati positivi e abbiamo già fatto “quarantene”, ogni giorno giochiamo a scacciarlo dalla finestra, ne parliamo ma questa volta sentivamo che era diverso. 

Ho detto loro che il filo luminoso è forte e per me era come quando lo scorso anno li abbracciavo uno ad uno. 

Nelle ore successive rapita dalla corsa alla Dad mi sono staccata un po’ dal mio corpo e da quello che sentivo ma c’era un Ovo Sodo che non andava giù e che talvolta richiamava la mia attenzione! 

Sono una Mindfulness Counselor… e di Ovi Sodi che non vanno ne su ne giù mi occupo a partire dei miei!

Così ho lasciato un po’ di tempo … mi sono concessa al sentire il dispiacere la sua forma, l’origine. 

Ho scrostato i pensieri grossolani, sono scesa dentro, ho meditato sul mio cuscino. 

Quello che è emerso è l’origine del mio dispiacere, che credo sintetizzerei in una buffa frase… 

“CI E’ MANCATO UN PADRE!”

Si perché padre non è solo il padre biologico ovviamente, la PATERNITA’ è intrinseca a chi protegge e governa qualcun altro, chi si prende la RESPONSABILITA’ non solo di se stesso ma di altre vite, e lo fa con COSCIENZA, BUON SENSO e SAGGEZZA

Queste semplici ed umili parole, che hanno un sapore antico, mancano profondamente nella società attuale! 

 Un anno fa c’è stata l’emergenza e li abbiamo tutti reagito con coscienza e ascolto, ma ora conviviamo con questo virus da tempo ed è ingiusto e violento che un governatore trascuri il suo popolo in questo modo: è un mese che i medici ripetono la gravità della situazione, si doveva e poteva pensare a come proteggere la comunità rispettando l’animo dei più piccoli!

Si poteva usare la gradualità mentre si è agito con SUPPONENZA e ARROGANZA.

Solo tre giorni prima tutti nelle piazze, code di ritorno dai laghi, la Darsena a Milano piena di gente e l’arroganza nella voce dei potenti: dichiarare che grandi problemi non c’erano e che si sarebbero valutati i dati in serata, per poi chiudere a mezzogiorno del giorno successivo mettendo il proprio popolo in difficoltà, alimentando paura, smarrimento.

Questo tipo di leadership è lontana dall’essere umano e completamente carente di quelle qualità di SAGGEZZA che non sono fatte di dati, nozioni o notizie.

Manca saggezza e non sapienza e vorrei sottolineare questa diversità!

Perché la diversità fra i due termini è il collegamento al cuore, la SAPIENZA senza il cuore può diventare molto pericolosa, quasi come il suo opposto l’IGNORANZA

Lo può diventare perché si avvale della forza che il sapere da, quel senso di Onnipotenza che ci scollega dalla nostra vera natura di esseri umani, ci fa pensare di essere invincibili, e quindi cadere nella falsa illusione di una felicità egoica ed individuale. 

Mio nonno, che aveva vissuto l’epoca in cui la scuola non era ancora un diritto, per tutti, diceva che l’istruzione avrebbe cambiato il mondo, sono passati anni e nonostante tutte le innovazioni scolastiche, i programmi, l’informazione, la moltitudine dei laureati, siamo punto e a capo!

Siamo immersi in una totale IGNORANZA ma di una forma ancor più sottile. I SAPIENTI, GLI INTELLETTUALI non colmano l’immenso vuoto della SAGGEZZA del CUORE.

Vorrei sedermi nel cerchio con i miei bambini e potergli dire che al mondo ci sono uomini che sanno proteggere i loro animi, la loro crescita e che sanno cosa vuol dire agire con ETICA e RESPOSABILITA’. Vorrei che ci fossero degli esempi, nei quali loro possano specchiarsi.

 Purtroppo gli esempi sono pochi. Un uomo che rappresenta questo tipo di leadership è per me il DALAI LAMA che con il suo sorriso, la sua forza del cuore si è davvero occupato del suo popolo, educando instancabilmente alla SAGGEZZA

Dialogando con i più grandi capi, laicizzando la sua religione perché possa essere libera da concetti, da dogmi, occupandosi di tutti i 7 miliardi di esseri umani del pianeta seduto sul suo cuscino. 

Ogni giorno instancabilmente parla di IGIENE EMOTIVA, di EDUCAZIONE, di AMBIENTE di RESPONSABILITÀ collettive, e lo fa perché lui stesso si mette in ascolto. Dialogare con l’altro ha questo tipo di valore, vuol dire aprire se stessi, superare il giudizio, incontrare il proprio ego e le sue resistenze, ammorbidirle.   

Oggi più che mai sento importante e prezioso il lavoro che stiamo progettando con MINDFULNESS EDUCATION: la possibilità che esista una scuola per insegnanti che possano formarsi all’educazione etica, fondata sui valori di saggezza del cuore, di studio e di conoscenza della mente, sul comprendere a fondo quali poteri ha la nostra la mente e come offrire questo sapere ad una comunità sempre più grande. Così da poter educare i bambini e i ragazzi alla pace interiore, alla cooperazione alla gentilezza e ad una forma di consapevolezza individuale estremamente preziosa al fine di una vita più ricca e felice.

Quando siedo a meditare con i bambini della mia classe semplicemente faccio questo, li aiuto a sentire ad ascoltare se stessi e poi l’altro, li aiuto a respirare dentro alle difficoltà, ad osservare i propri pensieri, a sviluppare consapevolezza. Li aiuto a contattare il dolce e l’amaro della vita stando seduti con la forza della MONTAGNA e il calore della FIAMMA dell’AMORE dentro di noi.

Così abbiamo fatto giovedì e spero che questo li abbia in qualche modo aiutati a parare un colpo ingiusto!

Ci siamo seduti nella forma della montagna abbiamo contattato il calore del nostro cuore perché stava per arrivare una nuova bufera, e c’era bisogno di sentire ed attraversare con forza questa ennesima tempesta, che questa volta sarebbe stata evitabile!

Se sei curioso di conoscere la MINDFULNESS EDUCATION clicca qui Mindfulness Education Proposte

Una opinione su "A proposito di scuole chiuse"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: