Mindfulness e Acquerello

Se sei interessato a questo percorso leggi qui sotto ecco il progetto del nuovo corso in partenza da febbraio...

Perchè la Mindfulness?

La Mindfulness affonda le sue radici nelle pratiche meditative di tradizione orientale. Per Mindfulness possiamo definire quella qualità di consapevolezza che portando l’attenzione in modo deliberato al momento presente permette di esplorarlo con un’attitudine non giudicante. 

Le pratiche di consapevolezza hanno la funzione di migliorare e potenziare tutte le qualità benefiche della nostra mente-cuore consentendo uno sviluppo dei propri potenziali per se stessi e in relazione agli altri o alle sfide che la vita ci pone.

Negli utlimi anni molti studi scientifici hanno verificato le qualità delle antiche pratiche di consapevolezza nella gestione dello stress, del cambiamento, delle relazioni o delle sollecitazioni quotidiane. 

La pratica Mindfulness ha come unico obiettivo la felicità e il ben-essere interiore come base di un benessere collettivo, sganciato dagli accadimenti esteriori.

Perché l’acquerello?

L’acquerello può diventare uno strumento di esplorazione animica o interiore? Come può favorire la consapevolezza?

L’acquerello è una tecnica che si basa sull’utilizzo dell’acqua e delle sue caratteristiche di fluidità e trasformabilità per questo può essere utilizzato come processo di esplorazione libera dello spazio immaginativo e simbolico fortemente connesso ai meccanismi profondi della nostra mente.

Non è necessario avere una padronanza della tecnica ma basta abbandonarsi al fluire del colore osservando il sorgere delle forme ed immergendosi completamente nel processo con una qualità meditativa.

Perché un percorso integrato di Mindfulness ed acquerello?

Le pratiche di consapevolezza sono strumenti preziosi che si possono coltivare nella propria quotidianità e che permettono di attivare una conoscenza interiore che consente di vivere con più pienezza la propria vita.

Attraverso l’esplorazione intima e profonda che la meditazione ci può offrire si può accedere all’espressione artistica con più pienezza. 

L’acquerello completa l’esperienza regalandoci un accesso diretto al simbolico e diluendo con l’acqua i movimenti interiori così da renderli visibili ed identificabili.

LA STORIA DI QUESTO PERCORSO…

Questo corso nasce da un’esperienza personale di vita. Ho iniziato a dipingere con l’acquerello giovanissima e ho subito trovato un’affinità profonda tra i movimenti della mia anima, emozioni, pensieri e sensazioni e l’espressione libera e destrutturata che il colore attraverso l’acqua crea sulla carta.

C’è uno spazio di volontà di padronanza della tecnica nell’acquerello certo, ma più spesso c’è quella capacità di lasciar accadere che le forme dell’anima si materializzino sulla carta.

Questo processo è un tipo di approccio che libera completamente dal risultato e dal giudizio sul proprio dipinto e diventa un tipo di pittura meditativa, nella quale lo strumento di consapevolezza è la pittura in sé e colui che dipinge assiste stupito ai processi che si creano sulla carta.

Quando ho portato nel quotidiano la pratica meditativa e di consapevolezza ho iniziato a percorrere questa strada avventurosa di mescolare la meditazione alla pittura e viceversa.

Gradualmente ho raggiunto delle profonde consapevolezze sui movimenti sottili dei miei pensieri, che prendevano forma sulla carta decentrandosi da me e in questo senso rendendomi libera, disidentificata dalle morse e dai sequestri di quegli stessi pensieri ed emozioni che agivano su di me.

L’acquerello era diventato una tecnica di consapevolezza e di libertà.

Nei miei sogni notturni le forme animiche ed archetipiche che si manifestano nei miei quadri diventano il simbolo della parte più reale e concreta della mia vita.

Così il punto sono io, le bolle i miei pensieri, e le posizioni degli ingombri sono le fatiche, le sfide, la relazione con l’altro si struttura tra i confini e i punti di contatto o fuga.

Ogni accadimento assume un significato simbolico e li in quello spazio tutto è possibile, l’arte diviene sperimentazione dei processi della propria anima.

Lo studio del Dharma e della pratica di consapevolezza ha reso sempre più vicina la mia esperienza artistica con quella della mia vita.

Come Mindfulness Counselor mi occupo di percorsi di consapevolezza individuali e di gruppo e questa proposta è per me una gioia infinita perché integra due aspetti unici e complementari della mia esperienza.

Naturalmente per iscriversi al corso non è necessario avere competenze artistiche ne meditative particolari, ma solo il desiderio di esplorare la propria anima attraverso il potenziale di consapevolezza e creatività, e di utilizzare la contemplazione del proprio dipinto come un codice comunicativo unico per la propria crescita.

Leggi il programma della Prima Edizione

Inoltre …

Approfondisci la mia esperienza personale con la pittura

Approfondisci cos’è la Mindfulness

Torna alla Pagina “Proposte”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: